Condividi:

luce

 

Siamo abituati a creare, a fare cose, a riempire il vuoto, a riempire il tempo, a riempire gli spazi allontanandoci così, sempre più da ciò che siamo, proiettando la nostra vita nel passato o nelle paure future, perdendo noi stessi, perdendo il momento presente, allontanandoci dal qui ed ora.Con la Tecnica Metamorfica possiamo ricontattare, attraverso il distacco e la presenza, quello spazio all’interno del quale tutto è possibile, dove siamo in comunione con noi stessi e il tutto, dove si respira il profumo della libertà. Uno spazio che ci consente, attraverso il silenzio della mente di essere ciò che siamo, senza condizionamenti od interferenze .Non abbiamo bisogno di sapere cosa siamo, ma se ci abbandoniamo e ci immergiamo in questo spazio silenzioso, quell’intelligenza innata che guida la nostra forza vitale ci immergerà in un movimento di trasformazione dove tutto avviene o può avvenire operando qualcosa di infinitamente più grande di ciò che le nostre limitazioni mentali  non ci consentono di fare. In questo spazio, tutto è movimento, ascoltando il silenzio intorno e dentro di noi, entriamo in contatto con l’immagine originaria e incontaminata di ciò che già siamo, vivendo uno stato di quiete interiore nel luogo del silenzio che ci abita. In questo luogo-spazio silenzioso nessuna forza ha potere su di noi, nulla raggiunge questo luogo- spazio, nessuna critica, nessuna pretesa, nessuna aspettativa, se non un gran senso di libertà dove possiamo respirare a pieni polmoni.

“La verità di ciò che siamo è al di la della mente, oltre la memoria oltre il tempo”.
In questo luogo-spazio tutto vive in noi.
In questo luogo-spazio siamo nella “casa” del nostro essere.

Cristiana Naldi

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre ultime news?


 

Iscrivendoti al servizio acconsenti al trattamento dei dati secondo l’informativa UE 2016/679 (Leggi di più)


Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.