Condividi:

grembo

La terra che accoglie il seme, il grembo che accoglie la vita, rappresentano l’ambiente della magica trasformazione.

La terra è al tempo stesso materna e nutriente, ed anche pratica, concreta, solida e potente. La terra fertile e creativa, nutriente e rigogliosa, racchiude in sé le caratteristiche del grembo materno che accoglie la vita e offre gli elementi necessari allo sviluppo del nuovo essere, il quale attraverso la propria forza vitale si nutrirà dalla madre nella misura a lui necessaria.

Terra e grembo si fanno “vaso-contenitore” che protegge, accudisce e accoglie, racchiudendo al proprio interno qualcosa di invisibile e misterioso.

Terra e ventre rappresentano in modo evidente sia il Regno del mondo sotterraneo, oscuro, buio e minaccioso, sia il “grembo” fecondatore che sostiene, favorisce la crescita di una nuova e luminosa vita, rendendo possibile, attraverso la forza vitale del seme o del feto, una propria individuale autonomia.

All’atto del concepimento precipitiamo sulla terra nel ventre materno, abbandonando la dimensione cosmica e divina e… dal “nulla” (la mancanza di spazio, di tempo, di forma e di identità) ecco la prima cellula che comincia a crescere giorno dopo giorno, conquistandosi il diritto di esserci e di esistere.

Ci troviamo nell’incessante movimento della vita e la forza vitale e intelligenza innata che l’hanno creata sono sempre presenti in noi, chiedono urgentemente di essere liberate e di poter vivere l’immenso potenziale a nostra disposizione per poterci abbandonare al continuo flusso di una profonda trasformazione.

Tutto questo significa aprire la mente e il cuore all’infinito mistero dell’Essere e della Vita in ogni sua forma, permettere all’energia della vita di fluire in noi, di generare e rigenerare, di sapersi dare ed offrire completamente e nel saper ricevere con piacere.

Nella Tecnica Metamorfica, il praticante è un semplice catalizzatore, come la terra per il seme e come il grembo per il nuovo essere.

Cristiana Naldi

Riproduzione consentita solo se l’articolo non viene modificato, includendo eventuali link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre ultime news?


 

Iscrivendoti al servizio acconsenti al trattamento dei dati secondo l’informativa UE 2016/679 (Leggi di più)


Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.