ACIDOSI METABOLICA: IL SINTOMO

images

Acidosi Metabolica: la complessità della diagnosi

Comprendere se si è in una condizione di Acidosi Metabolica latente è molto complesso e per questo diventa fondamentale l’adeguato supporto medico di uno specialista preparato.

Quando i sistemi tampone che l’organismo umano possiede, per preservare l’equilibrio acido-base e i valori corretti del pH del sangue, sono compromessi, può manifestarsi un’ampia gamma di sintomi, molto diversi tra di loro. Questo è dovuto al fatto che le scorie acide possono svilupparsi e accumularsi all’interno di organi, apparati e tessuti differenti.

Acidosi Metabolica: segni e sintomi

Ecco alcuni disturbi che possono rappresentare una spia di una condizione di Acidosi Metabolica latente.

  • Cefalea;
  • Alterazione del ritmo sonno-veglia;
  • Tachicardia;
  • Infezioni e candidosi recidivanti;
  • Gengiviti;
  • Afte e alitosi;
  • Crampi e dolori muscolari;
  • Sudorazione eccessiva particolarmente acida;
  • Eczemi e altre lesioni cutanee;
  • Perdita di capelli.

Normalmente al comparire di questi sintomi, si cerca una soluzione attraverso interventi terapeutici di carattere sintomatico, dimenticando che in realtà questi problemi potrebbero essere le evidenze cliniche di una condizione di Acidosi Metabolica latente.

Possono essere, al tempo stesso, cause e sintomi di Acidosi anche:

  • Stanchezza;
  • Stress.

Negli individui che presentano questo quadro sintomatologico, l’energia nervosa necessaria per una completa digestione e assimilazione dei nutrimenti contenuti nel cibo non è sufficiente. Il corpo non è più in grado di operare le dovute trasformazioni metaboliche e gli acidi degli alimenti entrano nella circolazione, generando una riduzione del pH del sangue.

Come affrontare l’Acidosi Metabolica

Per affrontare in modo adeguato la situazione, è fondamentale che una persona che manifesti, continuativamente, uno dei sintomi descritti si confronti con un medico preparato, che sia in grado di diagnosticare e correggere un’eventuale condizione di Acidosi Metabolica latente, in modo tale da evitare il rischio di sviluppare patologie molto più gravi.

Acidosi Metabolica: cause e sintomi

Effettuare una diagnosi corretta e individuare una condizione di Acidosi Metabolica Latente non è per nulla semplice. Intanto bisogna ricordare che i distretti corporei nei quali inizia a insorgere il fenomeno possono essere diversi. In secondo luogo le cause possono essere differenti e riconducibili a:

  • alterazioni alimentari;
  • variazioni dello stile di vita e stress;
  • alterazione della funzionalità degli organi dei sistemi tampone;
  • contaminazione da agenti inquinanti;
  • intossicazione da farmaci.

Oltre a ciò è importante considerare che le alterazioni del pH influenzano tutte le reazioni biochimiche, poiché ogni enzima necessita del corretto e specifico valore di pH per svolgere la propria funzione: le amilasi, ad esempio, lavorano in un ambiente neutro, le pepsine in uno acido e le lipasi in uno alcalino.

Acidosi Metabolica: la spia delle malattie demineralizzanti

L’osteoporosi è senza dubbio una conseguenza diretta di uno stato di Acidosi: nel caso si riscontrassero quindi malattie demineralizzanti, saremo sicuramente di fronte a uno stato di iperacidificazione dell’organismo.

Nei soggetti di sesso maschile, in particolare, l’individuazione di processi di demineralizzazione ossea è sempre da considerarsi un campanello d’allarme che prefigura l’insorgere di patologie importanti o la conseguenza di particolari terapie farmacologiche notevolmente invasive e tossiche.

I sintomi dell’Acidosi Metabolica

Analizzare segni e sintomi clinici molto vari e ricondurli all’Acidosi Metabolica latente è di conseguenza complesso.

Ecco un elenco dei più comuni e significativi sintomi di Acidosi Metabolica, suddivisi per organo e parte anatomica.

Acidosi Metabolica Sintomi: testa e occhi

  • Intenso pallore (dovuto alla contrazione dei capillari);
  • Mal di testa;
  • Occhi lacrimosi e ipersensibili;
  • Congiuntiviti;
  • Blefariti;
  • Cheratite.
    Acidosi Metabolica Sintomi: bocca
  • Gengive infiammate e ipersensibili;
  • Afte;
  • Fessure agli angoli delle labbra
    Acidosi Metabolica Sintomi: denti
  • Ipersensibilità e irritazione dei denti al contatto con alimenti freddi e/o caldi;
  • Carie;
  • Nevralgie dentarie.
    Acidosi Metabolica Sintomi: stomaco
  • Acidità e dolori di stomaco;
  • Rigurgiti;
  • Spasmi;
  • Ulcere;
  • Reflussi gastroesofagei;
  • Alitosi.
    Acidosi Metabolica Sintomi: intestino
  • Disordini intestinali;
  • Bruciori al retto;
  • Predisposizione alle infiammazioni intestinali;
  • Stipsi;
  • Flatulenza;
  • Autointossicazione;
  • Micosi e candida;
  • Emorroidi;
  • Feci dure e secche;
  • Lingua impaniata sulla parte posteriore;
  • Alito cattivo al risveglio;
  • Rigurgiti;
  • Ulcere gastro-duodenali;
  • Coliti;
  • Insonnia connessa con una sensazione di digestione prolungata.
    Acidosi Metabolica Sintomi: reni e vescica
  • Urine acide;
  • Irritazioni e bruciori alla vescica e all’uretra;
  • Poliuria (minzioni frequenti e abbondanti con urine chiare) da irritazione renale;
  • Cistiti recidivanti;
  • Calcoli renali e vescicali.
    Acidosi Metabolica Sintomi: vie respiratorie
  • Raffreddori;
  • Tosse e bronchiti frequenti;
  • Sinusiti;
  • Mal di gola;
  • Tonsille e adenoidi ingrossate;
  • Predisposizione alle allergie.
    Acidosi Metabolica Sintomi: pelle e annessi cutanei
  • Cellulite;
  • Ritenzione idrica;
  • Sudore acido;
  • Pelle secca, arrossata e irritata nelle zone sottoposte a forte sudorazione;
  • Fessure e screpolature tra le dita e intorno alle unghie;
  • Micosi;
  • Orticaria;
  • Foruncoli;
  • Eczemi di varia natura;
  • Unghie fragili, striate, con macchie bianche;
  • Perdita di capelli.da acidosimetabolica.it

Lascia una risposta